Sfoglia tramite
Tag: verismo

Fantasticheria – Giovanni Verga

Fantasticheria – Giovanni Verga

Lo spin-off dei Malavoglia Comprensione del testo Dopo aver letto il passo, sintetizzalo in 10 righe. Nel testo Verga ricorda un immaginario viaggio ad Aci Trezza, borgo di pescatori vicino a Catania, insieme con una nobildonna milanese. I due notano osservano i paesani di Aci Trezza come il loro modo di vivere sia rozzo e sia strettamente legato alla terra il cui vivono, come il vecchio sarebbe voluto morire nella sua casa piuttosto che in ospedale, come la ragazza che…

Leggi Altro Leggi Altro

L’amante di Gramigna – Giovanni Verga

L’amante di Gramigna – Giovanni Verga

Prefazione Comprensione del testo: Perché, secondo Verga, i romanzieri del suo tempo sono «più modesti, se non più umili» rispetto agli scrittori del passato? Secondo Verga i romanzieri del suo tempo sono più modesti perché loro non ricorrono agli effetti drammatici degli altri scrittori, ma non sono più umili perché lo studio delle passioni non è meno arduo e importante di quanto facevano gli artisti del passato. Alla fine del suo ragionamento Verga afferma che la «nuova arte» perfezionerà a tal…

Leggi Altro Leggi Altro

Rosso Malpelo – Giovanni Verga

Rosso Malpelo – Giovanni Verga

Attività in classe: Com’è mutata la legislazione sul lavoro minorile nel secolo e mezzo che ci separa da Verga? Intorno al 1850, il periodo in cui venne scritto il famoso racconto di Verga “Rosso Malpelo”, la figura del minore non era vista come al giorno d’oggi. Infatti all’epoca che un minore venisse sfruttato per lavori molto duri e rozzi era del tutto normale, perfino i genitori ritenevano del tutto normale questa situazione. L’assenza di cultura era il motivo principale di…

Leggi Altro Leggi Altro

I Malavoglia – Giovanni Verga

I Malavoglia – Giovanni Verga

Giovanni Verga Giovanni verga nasce a Vizzini il 2 Settembre 1840 e muore a Catania il 27 Gennaio 1922. Fu il maggior esponente verista. Era figlio di una nobile famiglia di proprietari terrieri che nel 1854, a causa di un’epidemia di colera, dovette rifugiarsi nella campagna di Tèbidi, così come nel 1855. I ricordi di questo periodo, legati alle sue prime esperienze adolescenziali e alla campagna, ispireranno molte delle sue novelle, come Cavalleria rusticana e Jeli il pastore. Inizialmente a causa dei suoi studi adottò uno stile di scrittura romantico, ma con l’avvento…

Leggi Altro Leggi Altro

Guy De Maupassant – Un Milione

Guy De Maupassant – Un Milione

Contesto storico: Ci troviamo tra la fine dell’800 e l’inizio del 900 a Parigi durante la Belle Epoque. Parigi si sta evolvendo ed è in piena rivoluzione industriale. L’autore Henri-René-Albert-Guy de Maupassant è stato uno scrittore, drammaturgo e poeta francese. Nato a Tourville-sur-Arques il 5 agosto 1850 e morto a Parigi Parigi, 6 luglio 1893 è considerato uno dei padri del racconto moderno. È stato influenzato in modo forte da Zolà. I suoi racconti come i suoi romanzi presentano un’ampia denuncia della società borghese, della sua…

Leggi Altro Leggi Altro

Il verismo in Italia

Il verismo in Italia

Il Verismo è una corrente letteraria nata in Italia, precisamente a Milano, tra il 1875 e il 1895. A differenza del Naturalismo, sviluppatosi in Francia che si occupava di raccontare la realtà dei fatti di tutto lo stato sociale, con un occhio di riguardo alla scienza come punto di risollevamento per l’uomo e con una volontà di denuncia per le condizioni dei lavoratori, questo si occupa di narrare la realtà dei fatti così com’era al tempo. I veristi rappresentano situazioni fatte…

Leggi Altro Leggi Altro