Sfoglia tramite
Tag: decadentismo

Il calzerotto marrone – Virginia Woolf

Il calzerotto marrone – Virginia Woolf

Contesto Storico Visse sia il periodo della prima che seconda guerra mondiale nel periodo in cui l donne iniziano a farsi notare nella società, infatti lotterà per i diritti delle donne e per il suffragio universale. Contesto Letterario Abbandonò la tecnica di narrazione tradizionale per svilupparne una più moderna. Elimina la forma comune di dialogo diretto e la struttura tradizionale della trama porta l’attenzione del romanzo al monologo interiore del soggetto. La psicologia dei vari personaggi è continuamente sfruttata nelle trame e continuamente la…

Leggi Altro Leggi Altro

La metamorfosi – Franz Kafka

La metamorfosi – Franz Kafka

Contesto Storico La corrente letteraria più in voga in quel momento era il positivismo, però a causa della guerra essa va a svanire e viene sovrastato dal decadentismo. Kafka si soffermò sull’esistenzialismo che scava nelle emozioni del personaggio e ci si incentra sull’io,  e ne darà infatti una grande impronta con la metamorfosi. Biografia  Franz Kafka nacque a Praga nel 1883. Durante la sua vita scrisse molte opere, ma molte di queste decise di non pubblicarle, l’unico a conoscenza di…

Leggi Altro Leggi Altro

La Madeleine – Marcel Proust

La Madeleine – Marcel Proust

Contesto Storico Marcel Proust vivrà durante tutta la Belle Epoque in contrapposizione alla Prima Guerra mondiale, dove moriranno molti dei suoi amici. Inoltre Proust vivrà quel momento agli inizi del novecento nel quale il concetto di uomo viene messo in discussione. Questo cambiamento sarà studiato soprattutto da Freud, per capire l’indole dell’uomo e come l’interiorità non può essere studiata dalla scienza. Contesto Letterario Con Proust siamo agli inizi del ‘900 dove si inizia ad avere un’altra concezione dell’io e della persona,…

Leggi Altro Leggi Altro

Il Piacere – Gabriele D’Annunzio

Il Piacere – Gabriele D’Annunzio

Biografia Gabriele D’Annunzio nacque a Pescara nel 1863. Viaggiò molto, andò a Roma per la sua fama letteraria e successivamente in Francia. Successivamente però ritornò in Italia per l’inizio della Prima Guerra Mondiale, data la sua posizione da interventista. Considerò questa una vittoria mutilata e partecipo quindi all’impresa di Fiume, per la quale venne esiliato. D’Annunzio era aperto a tutti nuovi temi della politica e provava qualunque espressione per rendersi protagonista, iniziò infatti a scrivere romanzi, molto di moda all’epoca….

Leggi Altro Leggi Altro