Il nuovo assetto geopolitico mondiale

Il nuovo assetto geopolitico mondiale

Estrai le informazioni dai documenti.

a. Il discorso di Marshall viene pronunciato il 5 giugno 1947 alla Harvard University. Sostiene di dover aiutare l’Europa in quanto le sue esigenze alimentari sono maggiori della sua attuale capacità di pagamento, e pertanto essa deve ottenere un aiuto sostanziale, altrimenti dovrà affrontare un aggravamento della sua situazione politica, economica e sociale in misura molto estesa.

b. La popolazione di Israele rivendica la propria indipendenza in quanto affermano che la terra fu la culla del popolo ebraico, dove fu formata la sua entità spirituale, religiosa e nazionale. Dove esso conquistò l’indipendenza e creò una civiltà di significato nazionale ed universale e dove scrisse e dette la Bibbia al mondo. Si appoggia sulla decisione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 29 novembre 1947.

c. Gli arabi rivendicano il loro possesso della Palestina con tre diritti: il primo è il diritto naturale del popolo a rimanere in possesso della terra del suo diritto di primogenitura, il secondo è che gli Arabi palestinesi vi hanno vissuto per più di 1300 anni e il terzo è che essi sono tuttora i legittimi proprietari della maggior parte delle dimore e dei campi nei quali gli israeliani attualmente vivono e lavorano senza nessun compromesso.

d. Nell’immediato dopoguerra in Giappone furono imposte nuove regole:  Fu soppressa la polizia segreta, fu tolta la censura dalla stampa, fu colpita la “casta” degli industriali che avevano voluto la guerra, fu distribuita la terra a una larga fascia di contadini che prima non possedevano nulla. Inoltre fu vietata la discriminazione religiosa, fu abolito lo Scintoismo come religione di Stato e molto altro. Le modifiche furono accolte positivamente e addirittura l’imperatore rinunciò al suo essere divino.

e. Schweitzer prospetta che la guerra atomica scoppi per errori, teme che venga commesso un errore nell’analizzare i dati dai vari strumenti utilizzati per il controllo del territorio e che questo porti allo scoppio della guerra.

Sulla base di quanto hai letto e delle tue conoscenze storiche, progetta un articolo informativo sulla situazione internazionale tra la fine della Seconda guerra mondiale e i primi anni Cinquanta. Puoi decidere se presentare un panorama generale, utilizzando quindi tutti i documenti, o se concentrarti su una questione specifica. Se necessario, integra le informazioni in tuo possesso con ricerche personali.

La situazione Mondiale dopo la Seconda Guerra Mondiale

Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale ha causato problemi economici, e non solo, in Europa e in tutto il resto del Mondo. Per quanto riguarda le modifiche territoriali, una parte dell’Europa, quella occidentale alleata degli Stati Uniti e quella orientale occupata militarmente e in parte alleata all’Unione Sovietica, furono inoltre concesse Briga e Tenda da parte dell’Italia alla Francia e ci fu la costituzione del territorio Libero di Trieste. All’interno della zona orientale invece la Romania, la Moldavia e la Cecoslovacchia perdono territori di confine che vanno ad accrescere l’Ucraina, e la repubblica bielorussa cede territori alla Lituania. La Germania dell’Est cede i territori al di là del fiume Oder alla Polonia, mentre la Prussia orientale tedesca è interamente ceduta e divisa. Importanti furono inoltre le occupazioni di Austria e Germania, entrambe sottoposte all’occupazione delle quattro potenze vincitrici ossia Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Unione Sovietica, che si spartiscono sia il territorio che le capitali divise in quattro. Per quanto riguarda l’Asia il Giappone si ritira dai territori occupati dalla terraferma, vengono occupate le isole Curili e rimangono territori contesi come gli arcipelaghi a sud del Giappone. La Guerra civile cinese tra nazionalisti e comunisti porterà alla nascita di Taiwan, che in un primo momento occupa il posto della Cina all’interno delle Nazioni Unite, venendo poi espulsa. Infatti dato che la Società delle Nazioni non è riuscita nel tentativo di impedire la guerra, è stata creata nel 1945 l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) di cui uno dei primi interventi fu l’approvazione della risoluzione relativa ai confini del futuro Stato di Israele. Dal lato economico invece l’Europa si trovava in grave difficoltà, in quanto le sue esigenze alimentari sono maggiori della sua attuale capacità di pagamento, e pertanto essa deve ottenere un aiuto sostanziale, altrimenti dovrà affrontare un aggravamento della sua situazione politica, economica e sociale in misura molto estesa. Per questo ci fu l’organizzazione di un piano, quello ideato dal generale Marshall da cui prende il nome, per il quale l’America si impegnava a fornire aiuti economici all’Europa. Sempre gli americani in Giappone imposero nuove regole, fu soppressa la polizia segreta, fu tolta la censura dalla stampa, fu colpita la “casta” degli industriali che avevano voluto la guerra, fu distribuita la terra a una larga fascia di contadini che prima non possedevano nulla. Inoltre fu vietata la discriminazione religiosa, fu abolito lo Scintoismo come religione di Stato e molto altro. Le modifiche furono accolte positivamente e addirittura l’imperatore rinunciò al suo essere divino. Si può quindi notare come successivamente alla fine dell Seconda Guerra Mondiale ci fu un tentativo di ripresa, in cui le nazioni alleate tentarono di aiutarsi tra di loro per risollevare il proprio paese.

I commenti sono chiusi